Le origini della festa della mamma

La festa della mamma ha origini antichissime: già i Greci dedicavano alle loro genitrici un giorno dell’anno, festeggiando la dea Rea, madre degli dei.

Feste in onore della maternità venivano celebrate anche tra i Romani, che salutavano l’arrivo della primavera con un’intera settimana di festività.

Una ‘festa della mamma’, veniva celebrata anche nell’Inghilterra del 1600. Nel XVII secolo in Gran Bretagna, la quarta domenica della Quaresima, veniva celebrato il ‘Mothering Sunday’, il giorno in cui chi lavorava lontano da casa poteva tornare dai genitori e onorare la propria madre, offrendole il dolce ‘Mothering cake’.

torta festa mamma

Fonte: http://agegerekchs.edublogs.org

Questa festa pagana, con il diffondersi del cristianesimo, venne acquisita dalla Chiesa, divenendo il giorno in cui si celebrava la Madre della Chiesa.

Ma la festa della mamma che oggi conosciamo, festeggiata la seconda domenica di maggio, ha origine negli Stati Uniti. Proposta da Julia Ward Howe, nel 1872, come giorno dedicato alla pace, divenne una festa nazionale nel 1914, grazie alla volontà di Ana Jarvis. La donna, nel 1907, desiderosa di ricordare l’anniversario della morte di sua madre, persuase la parrocchia di Grafton, nel West Virginia, a celebrare l’evento la seconda domenica di maggio. L’anno successivo tutta Philadelphia festeggiò la festa della mamma. I sostenitori della Jarvis iniziarono quindi a scrivere a ministri e uomini d’affari per proporre la festa come giorno nazionale. Nel 1914, il Presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson ufficializzò la festa come festività nazionale, da tenersi ogni anno nella seconda domenica di maggio.

3 thoughts on “Le origini della festa della mamma

  1. interessante, si potrebbe pensare a un cartellone da fare con i bambini sulla storia della festa della mamma! mi inventerò qualcosa!

  2. perchè la mamma è sempre la mamma! 😉 w le mamme, la festa dovrebbe durare tutto l’anno!

Comments are closed.