Filastrocche per la festa della mamma

 

Per la mamma

Filastrocca delle parole:
si faccia avanti chi ne vuole.
Di parole ho la testa piena,
con dentro “la luna” e “la balena”.
Ma le più belle che ho nel cuore,
le sento battere: “mamma”, “amore”.

Gianni Rodari

_________________

Per la mamma

Mamma per la tua festa,
ti offro una cesta di baci
e un cestino di stelle.
Ti offro un cuscino di fiori,
su cui posare la testa
quando sei stanca;
una fontana di perle
lucenti, color della luna;
una ghirlanda di rose
e una montagna di cose,
un cuore tanto piccino
e un amore grande così.

Luisa Nason

__________________

Alla mamma

Con due sillabe soltanto
posso avere
il mondo in mano
quando è sera e mi racconti
una fiaba sul divano.
E se il mattino con un bacio
mi risvegli dalla nanna,
tutto è più dolce
con te, mamma.

R.Fontana

___________________

La mano della mamma

Benedetta la mano della mamma
che accende in casa la serena fiamma
e il lume accende nella sera oscura,
e allontana dei bimbi la paura!
Ella li segna piano sulla fronte,
chiamando il dolce sonno da lontano.
Prepara, spezza il pane quotidiano,
e attinge l’acqua pura alla sua fonte.
Benedetta la mano che perdona,
anche se è stanca, anche se è ferita.
Benedetta la mano dolce e buona,
per tutti i giorni, per tutta la vita.

Luisa Nason